Argentata di Champagne

Argentata di Champagne

È un’ottima razza da carne e nel secolo scorso era anche considerata un’ottima produttrice di pellicce pregiate. È una razza facile da allevare, con figliate numerose e le femmine sono dotate di ottima attitudine lattifera e soddisfacenti incrementi di peso dei nati. All’età di un mese i coniglietti possono arrivare al peso di 0,750 kg, a due mesi raggiungono i 1,950 kg e a tre mesi 2,950 kg.
I conigli Argentato di Champagne presentano un corpo piuttosto allungato e arrotondato dall’aspetto forte e vigoroso. La testa è massiccia. Gli occhi sono di color scuro. Le orecchie, carnose, sono di media lunghezza, portate diritte e leggermene arrotondate alle estremità. Il collo è corto mentre il petto è largo. Le zampe sono robuste e presenta unghie nere. La coda è di media lunghezza. Nelle femmine a volte si nota la giogaia.
La pelliccia presenta una colorazione argento uniforme su tutta la superficie del corpo. Questa colorazione è dovuta ad un misto di color chiaro azzurro e nero. Sono chiari i peli alla superficie della pelle, successivamente però si fanno di color grigio ardesia. I peli della giarra che sorpassano gli altri di un centimetro presentano la punta bianca o nera e sono proprio questi che danno la colorazione caratteristica. Le varianti a mantello più chiaro oscuro sono proprio dovute alla diversa proporzione fra i peli della giarra a punta nera o a punta bianca.
I piccoli conigli nascono con la pelle color nero ardesia e si ricoprono poi di pelo sottile perfettamente nero. Iniziano a mostrare una colorazione argento all’età di circa 45 giorni. Le prime parti del corpo che cambiano colore nei giovani sono il naso, le ciglia, il centro della fronte, petto, zampe anteriori e posteriori, ventre, radice della coda, groppa, schiena, fianchi, parte superiore e inferiore delle orecchie, parte superiore della fronte.
La stagione calda accelera il processo di argentatura. A quattro mesi se l’alimentazione è buona i conigli presentano la colorazione da adulti.
I maschi argentati trovano ottimo impiego per l’accoppiamento con femmine di razza Fulva di Borgogna. Da questo incrocio nascono meticci di prima generazione a pelliccia grigio lepre curiosamente argentato con ottima attitudine alla produzione della carne.
I maschi di razza argentata possono essere utilizzati anche per migliorare la razza locale.

 

Metodo di allevamento