Italiana ..... lavandaia

 

La selezione d'insieme dell'Italiana

 

� tanto complesso l'argomento di cui sopra che, per prospettarlo in tutta la sua efficienza occorrono salienti esempi di conseguenza, che non mancher� d'illustrare a tempo e a luogo nell'intento di poter riuscire persuasivo. Comunque ora, a mo d'esempio, mi sia concesso un paragone: mi sbilinquo per i confronti, che se esulano in certo modo dall'argomento, talvolta vi si aggrappano, vi combaciano in modo strano, e dir� che nel campo dell'allevamento succede tal quale come nell'amore dell'uomo moderno per la donna. Una volta predominava il culto della plastica armoniosa trasmessaci dall'arte greca, ora il sentimento di moda, il gusto d'una effimera raffinatezza, spingono l'uomo a dare invece la preferenza alla silhouette del petto depresso, dei fianchi slombati e delle gambe a cicogna.
Infine la donna nevrotica e serpentina s'è imposta al gusto dell'uomo moderno, quella dalle forme plastiche armonizzate in un corpo fidiaco e sano, è stata ripudiata, disprezzata come negazione dello "chic".
Miseria fisiologica dunque rinchiusa in un tisico corpo di serpe che s'impone alla sanità plastica della donna ..... lavandaia, cos� abbiamo finito di definire .... l'abbondanza femminile. All'allevatore la scelta, galline serpi o galline .... lavandaie, ma la serpe è cos� fetida, la lavandaia, sa di bucato, e allora vada per la gallina ad hoc che è il tipico rappresentante della produttività in avicoltura, circostanza questa che risulterà lampante quando scioriner� i panni sporchi della gallina serpe.

..... cos� ad esempio la gallina Italiana comune è il prototipo delle forme armonizzate in corpo sano e produttivo come le donne ..... lavandaie ripudiate ostentatamente dall'amore dell'uomo moderno, produttivo a tal punto che tutti gli allevatori del mondo hanno adottato nei loro allevamenti trasformandola in tipo pi� singolare.
Difatti oltre alla nostra magnifica gallina comune dai tarsi gialli trovansi in favorevole condizioni di produttività le sue forme selezionate nei vari paesi del mondo, quale la gallina di Livorno "Leghorn" (selezione americana o inglese), la "Poulette d'Italie" (selezione belga e fiamminga), l'Italiana "Italiener" (selezione tedesca ed elvatica).


Il testo sopra riportato è tratto da alcune considerazioni fatte da Pascal, agli inizi del secolo scorso, in una pubblicazione volta valutare le caratteristiche della gallina domestica.

bibliografia