Altre produzioni certificate

 

... altre produzioni certificate

 

Oltre ai vari marchi e sistemi di controllo presenti nel settore zootecnico le produzioni avicole possono usufruire di un loro sistema di ?Identificazione e rintracciabilità? stabilito dal Reg. (CEE) n. 1538/91.
Si tratta di una serie di norme che prevede, per le produzioni avicole, l'uso di idonei disciplinari di produzione che devono essere certificati. Il rispetto di queste regole consente l'applicazione di particolari diciture in etichetta.
Il controllo sull'operato dei produttori e dei macelli sono svolti da organismi privati autorizzati e identificati ai sensi dell'Art. 53, legge 24 aprile 1998 n. 128.
Le operazioni di controllo possono essere fatte anche da autorità regionali pubbliche designate.
Gli organismi di controllo effettuano ispezioni per verificare l'osservanza delle disposizioni comunitarie e nazionali in materia e, in particolare, di quelle contenute nei disciplinari. I costi delle ispezioni è a carico dei soggetti controllati.
Le ispezioni prevedono le seguenti frequenze minime:
- per gli allevamenti almeno una volta per ciclo di produzione;
- per l'incubatoio almeno una volta all'anno per ciascuna forma di allevamento;
- per il mangimificio almeno una volta per ogni formulazione utilizzata o comunque almeno una volta all'anno;
- per il macello almeno quattro volte all'anno.

Questo sistema di identificazione e rintracciabilità delle produzioni avicole consente di apporre in etichetta diciture tali da valorizzare le produzioni aziendali. Questo tipo di diciture si dividono principalmente in tre tipi:
- indicazioni relative alla razza;
- indicazioni relative al metodo d'allevamento;
- indicazioni relative al tipo di alimentazione utilizzata;

Per quanto riguarda la razza è possibile indicare in etichetta che certe produzioni sono ottenute con ?razze a lento accrescimento? differenziandosi così dalle produzioni convenzionali nelle quali non è possibile indicare tale caratteristica. Solo in produzioni certificate e aderenti a questo sistema di controllo è possibile infatti indicare il tipo di razza utilizzata.

Per quanto riguarda il metodo d'allevamento questo fa principalmente riferimento alla concentrazione degli animali e all'età di macellazione. In particolare, per quanto riguarda il metodo d'allevamento, possono essere utilizzate, per esempio nel caso del tacchino, le seguenti diciture:
- tacchino estensivo al coperto;
- tacchino all'aperto;
- tacchino rurale all'aperto;
- tacchino rurale in libertà.

Per quanto riguarda il tipo di alimentazione è possibile fare riferimento al tipo di alimenti utilizzati e porre in etichetta diciture tipo ?oca ingrassata con avena?.